Focus sul settore

Come raggiungere nuovi segmenti di ospiti con tariffe per soggiorni lunghi

 | Salva
Dai viaggiatori business ai nomadi digitali, passando per chi vive all’estero fino agli studenti, sono tanti i segmenti di viaggiatori sempre più interessati ai soggiorni lunghi. Gianbattista Vespucci, Direttore Commerciale di Booking.com, spiega come le strutture possono raggiungere questi ospiti, e perché dovrebbero farlo

In passato i soggiorni lunghi erano quasi un’esclusiva di chi sceglieva appartamenti con servizi alberghieri. Secondo i dati delle ricerche sulla nostra piattaforma però, stanno diventando sempre più popolari anche tra chi opta per hotel e case vacanze, perché sempre più spesso i viaggiatori cercano strutture che permettono di soggiornare più a lungo in un contesto diverso. 

Per soddisfare questa domanda e aiutare i nostri partner a migliorare la loro occupazione, stiamo introducendo due nuovi piani tariffari, ovvero le tariffe settimanali e mensili . La tariffa settimanale prevede un soggiorno minimo di sette notti, mentre quella mensile un soggiorno minimo di 28 notti. I partner possono impostarle come piani tariffari base avendo la flessibilità di scegliere secondo le loro esigenze, il periodo dell'anno e le condizioni di cancellazione.

Inoltre, stiamo anche lanciando un programma sperimentale in città selezionate in tutto il mondo, che consentirà agli ospiti di prenotare soggiorni superiori alle 30 notti in un’unica prenotazione.

Un settore in rapida crescita

Gli hotel tradizionali e le case vacanze hanno un’opportunità concreta di capitalizzare sul segmento dei soggiorni lunghi. Un rapporto di Kalibri Labs e The Highland Group rivela che gli ospiti che soggiornano per sette o più notti consecutive spendono il 57% in più negli hotel tradizionali rispetto ai soggiorni negli appartamenti con servizi alberghieri (o hotel per soggiorni prolungati, come vengono chiamati negli Stati Uniti). Il rapporto evidenzia anche che gli hotel tradizionali ottengono il 28% in più di pernottamenti per soggiorni prolungati rispetto agli appartamenti con servizi alberghieri, evidenziando ulteriormente l’interesse dei consumatori per questo tipo di soggiorni. 

Questa tendenza interesserà anche le case vacanze e gli alloggi simili? È ragionevole pensarlo. Nel secondo trimestre di quest'anno, circa il 40% delle nuove prenotazioni di Booking.com riguardava alloggi alternativi. Soprattutto durante il COVID-19, le case e gli altri alloggi per le vacanze sembrano aver fatto la parte del leone, perché i viaggiatori hanno imparato ad apprezzare sempre di più elementi come privacy, spazio e la modalità self-service tipica di queste strutture, specialmente se intenzionati a soggiornare per un periodo lungo. 

Raggiungere nuovi segmenti di ospiti

La realtà è che, nel panorama dei viaggi odierni, chi si occupa di una struttura e vuole riempire i propri alloggi dovrebbe esplorare ogni possibile segmento in crescita. "L'aumento della domanda per i soggiorni lunghi permette ai partner di raggiungere nuovi mercati, intercettarne la domanda e aumentare occupazione e guadagni. Alcuni di questi settori sono rappresentati da chi sceglie di passare le vacanze nel proprio Paese, dalle famiglie, da chi lavora in remoto e da chi vive all’estero."

Immagine
Extranet
'Per aiutare i nostri partner a migliorare la propria occupazione, abbiamo pensato a due nuovi piani tariffari: tariffe settimanali e mensili.'

 

Oltre ad aiutare i partner ad assicurarsi le entrate sul lungo termine, i soggiorni lunghi sono utili anche per coprire i costi associati al costante ricambio di ospiti nelle camere e per ridurre le attività operative. Dalla gestione delle prenotazioni e del check-in alle pulizie, le attività operative sono una parte importante della gestione degli ospiti. Con i soggiorni lunghi, la pressione operativa diminuisce, mantenendo intatta l'occupazione. 

Cosa cercano gli ospiti che soggiornano a lungo 

Le nostre ricerche rivelano che il motivo principale per cui i viaggiatori scelgono un soggiorno più lungo è rilassarsi e godersi la tranquillità rimanendo nello stesso posto. Inoltre, le persone interessate a un soggiorno lungo o a lavorare da un'altra località preferiscono soggiornare in una struttura con un punteggio pulizia alto.

Chi soggiorna a lungo ha maggiori probabilità di guardare con più attenzione le strutture e i servizi dell’alloggio rispetto a chi soggiorna per un periodo breve. Più lungo è il viaggio, più importanti diventano le opzioni self-service. Questi ospiti desiderano servizi che possano rendere il soggiorno confortevole, come un armadio, una macchina per il caffè o un bollitore per fare una pausa durante la giornata. 

Sebbene sia gli hotel che le case vacanze siano molto apprezzati da chi cerca soggiorni più lunghi, ci sono dei criteri fondamentali che differenziano le varie preferenze. Chi prenota una casa dà più importanza alla privacy e alla possibilità di soggiornare in autonomia grazie alle dotazioni dell’alloggio, mentre chi sceglie un hotel si aspetta servizi professionali che permettano di staccare la spina dalla vita quotidiana. 

Come puoi trarne vantaggio? 

Per trarre vantaggio dall'aumento della domanda per i soggiorni lunghi, i partner possono impostare interessanti piani tariffari settimanali e/o mensili nell'extranet. Può essere utile anche aggiornare l’annuncio della struttura mettendo in evidenza i servizi interessanti per chi cerca un soggiorno lungo (come per esempio un’ottima connessione WiFi) oltre a quelli che possono contribuire a un soggiorno confortevole. 

I partner possono utilizzare le tariffe settimanali tutto l'anno a seconda delle loro esigenze di occupazione. I soggiorni mensili, d'altra parte, dovrebbero essere adeguati al modello di business individuale, alla stagionalità, alla posizione in cui si trova la struttura e agli obiettivi di guadagno.

Queste tariffe dovrebbero essere costruite tenendo conto della strategia tariffaria complessiva, prendendo in considerazione le altre tariffe - come non rimborsabili e last-minute - eventualmente implementate. Infine, piuttosto che impostarle per poi dimenticarle, è importante adattare le tariffe a seconda della stagione. Il prezzo giusto infatti potrebbe non essere lo stesso ogni giorno.

 

Immagine
Laptop
Aggiungi tariffe per i soggiorni lunghi

Inizia ad attirare gli ospiti in cerca di soggiorni lunghi impostando tariffe settimanali e mensili nell'extranet

Extranet

Cosa pensi di questa pagina?

Topics
Punti principali
  • Le speciali tariffe settimanali e mensili ora sono disponibili per gli ospiti di tutto il mondo interessati a soggiorni di 7 o più notti e di oltre 28 notti
  • Queste nuove tariffe possono aiutarti a sfruttare la domanda che stiamo riscontrando sulla nostra piattaforma per i soggiorni lunghi da diversi segmenti di viaggiatori
  • Oltre ad aiutare i partner a garantire entrate sul lungo termine, i soggiorni lunghi sono utili anche per coprire i costi associati al costante ricambio di ospiti nelle camere e per ridurre le attività operative
  • I partner possono impostarle come piani tariffari base nell’extranet avendo la flessibilità di scegliere in base alle loro esigenze, al periodo dell'anno e alle condizioni di cancellazione