How this holiday rental host attracts global travellers with Booking.com

I consigli di un’host per attrarre viaggiatori da tutto il mondo con Booking.com

 | Salva
Leggi i preziosi consigli di Zoey Berghoff, un’host che vive negli Stati Uniti, e scopri come Booking.com l’ha aiutata ad ampliare il suo bacino di utenza e guadagnare di più dal suo appartamento turistico.

L’attività ricettiva turistica ha colto davvero di sorpresa me e mio marito. Abbiamo iniziato affittando il nostro appartamento quando non c’eravamo, dato che mio marito fa il pilota, ma ben presto ci siamo resi conto che il settore ha un grande potenziale di guadagno.

Negli ultimi 3 anni ho investito di più per costruire la mia attività di affitti brevi, aggiungendo al mio portafoglio altre 2 proprietà negli Stati Uniti. 

Da semplice proprietaria a co-host

Oltre ad essere proprietaria di immobili in Colorado, lavoro anche come co-host per un alloggio all’estero, precisamente ad Aruba. Essere co-host significa aiutare i proprietari con la parte della gestione, a cui loro personalmente non sono interessati. L’immobile resta intestato a loro, e mantengono anche le responsabilità fiscali, ma io mi occupo di tutta la gestione.

Una parte fondamentale del mio ruolo di co-host è assicurarmi che la struttura sia ben visibile e gli annunci siano ottimizzati. Dopo aver fatto la registrazione su Booking.com e creato l’annuncio, l’occupazione ha iniziato ad aumentare notevolmente e arrivavano prenotazioni anche con 5 o 6 mesi di anticipo. 

Perché ho scelto Booking.com

Per l’alloggio ad Aruba, nello specifico, perché Booking.com porta moltissimo traffico e una grande visibilità a livello globale. Anche se abbiamo l’annuncio su vari canali, la maggior parte delle richieste ci arriva da Booking.com. Sinceramente, non ho ancora trovato nessun’altra piattaforma con una base di clientela ed esposizione internazionale così vasta: Booking mi ha generato davvero moltissime prenotazioni. 

In più, i clienti che vengono da Booking.com sono di alto valore. Per esempio, ho ricevuto molte prenotazioni da famiglie. Per soddisfare questa richiesta ho investito in alcune dotazioni extra come i seggioloni, che hanno migliorato l’esperienza degli ospiti. Booking.com mi ha davvero aiutata ad ampliare il mio pubblico e, di conseguenza, ad aumentare l’occupazione.

La piattaforma, poi, è fatta in modo da migliorare l’esperienza dell’utente. Per esempio ha uno strumento di messaggistica attivo per gli ospiti fin dal momento della prenotazione. È anche possibile sincronizzare il gestionale (PMS) con lo strumento e inviare risposte automatiche, in modo che tutto fili sempre liscio. Infatti a qualunque ora gli ospiti riceveranno una risposta immediata, e si sentiranno accolti da subito. 

La sezione Regole della struttura è un'altra parte molto utile perché aiuta gli ospiti a capire bene il mio annuncio. Gestisce le loro aspettative e garantisce davvero un soggiorno a cinque stelle. 

How to encourage repeat bookings at your holiday rental

 

I miei consigli per chi fa affitto turistico

Dopo più di 3 anni a lavorare nel settore degli affitti brevi, ho sicuramente appreso diversi trucchetti che possono facilitare parecchio la vita da host.

  • Sincronizzazione dei calendari

Il mio consiglio numero 1 è di sincronizzare i calendari di tutte le piattaforme che usi. Per evitare overbooking, non lasciarli scoperti neanche per un minuto. Poi, imposta la disponibilità e le tariffe con largo anticipo, in modo da ricevere le prenotazioni al momento giusto rispetto al prezzo applicato. 

  • Foto professionali

Il tuo annuncio dovrebbe avere foto professionali. Se non le hai, investi in un buon servizio fotografico. Quando ho iniziato a gestire l’alloggio ad Aruba, la prima cosa che ho fatto è stata trovare un bravo fotografo. 

  • Strumenti di messaggistica

Poco fa ho accennato all’uso del PMS per mandare dei messaggi automatici ai clienti fin dal momento in cui prenotano: così non devi farlo tu e hai sempre la certezza che i tuoi ospiti ricevano sempre le informazioni di cui hanno bisogno al momento giusto. Io dico sempre che se un ospite ti fa una domanda, è perché in qualche modo le informazioni che gli hai dato non erano esaustive. Per questo sono utilissimi i messaggi automatici. 

Al momento sto valutando di iniziare a usare un PMS che sfrutta l’intelligenza artificiale per comporre delle risposte basandosi su quello che hai detto agli ospiti precedenti: questo mondo si sta evolvendo tantissimo!

  • Strategia tariffaria

È importantissimo avere prezzi dinamici. Questo significa che nei giorni e periodi più richiesti dobbiamo aumentarli, tenendoli invece più bassi in bassa stagione. Ma non devi farlo senza neanche un aiuto: investire in uno strumento che calcoli la tua strategia tariffaria può rivelarsi utilissimo, perché dai prezzi dipende tutto il nostro introito lordo e il ritorno sull’investimento.

  • Reinvestimento

Come host, non devi mai avere paura di reinvestire nei tuoi alloggi. Puoi anche farlo un po’ alla volta, ridecorando gli interni o aggiungendo piano piano delle dotazioni in più. Se utilizzi parte dei guadagni per migliorare il prodotto che offri, gradualmente potrai anche aumentare il prezzo dei pernottamenti.  

Il mio percorso nel mondo degli affitti per le vacanze è stato inaspettatamente soddisfacente. Quello che era iniziato come un modo per ricavare un reddito da una casa temporaneamente vuota si è rivelato un business redditizio. Booking.com in questa crescita ha svolto un ruolo fondamentale, assicurando visibilità internazionale e ottimizzando la mia occupazione. 

 

Sustainable Partner
Fai spiccare le tue doti di accoglienza con Booking.com

Inserire la tua struttura su Booking.com è gratuito e richiede solo 15 minuti! 

Scopri di più

Cosa pensi di questa pagina?

Topics
Punti principali
  • Booking.com aiuta i proprietari delle case vacanze a raggiungere un pubblico di clienti davvero unico e globale 
  • La piattaforma facilita la gestione efficiente delle prenotazioni con strumenti come la messaggistica automatica 
  • Dopo essersi registrata su Booking.com, Zoey, una proprietaria americana, ha visto aumentare l’occupazione del suo alloggio turistico in modo significativo, con prenotazioni effettuate 5-6 mesi in anticipo