Booking.com and Accor Travel Proud Case Study

In che modo Accor è diventata la catena globale più Proud Certified in Australia

 | Salva
Accor, uno dei gruppi alberghieri più grandi al mondo, è leader nell'inclusione LGBTQ+. Ha abbracciato appieno il programma Travel Proud e ora presenta più strutture Proud Certified di qualsiasi altra catena in Australia e Nuova Zelanda

L'opportunità

Accor è uno dei più grandi gruppi alberghieri al mondo, con marchi che offrono di tutto, dai soggiorni di lusso a quelli più economici. Ma una caratteristica in comune di questi marchi è l’appassionato impegno per l'inclusione e la diversità.

Per tenere fede a tale impegno, Accor aveva già ottenuto la certificazione Travel Proud per un certo numero di strutture. Sebbene fosse incoraggiata, l’organizzazione del training era però sempre stata lasciata all’iniziativa delle singole strutture.

Ecco perché Accor si è rivolta a noi con un obiettivo nuovo e ambizioso: diventare la catena più certificata in Australia e Nuova Zelanda, con più strutture Proud Certified di tutte le altre.

La soluzione

Accor prevede già delle proprie e ampie iniziative per quando riguarda la sfera LGBTQ+ . Per esempio, un comitato di diversità e inclusione, guidato da soggetti esperti provenienti da tutti i settori di attività della catena, che ha messo in atto politiche in materia di congedo per i dipendenti per la riassegnazione del genere e di celebrazioni del Pride per gli hotel locali.

Ma, nonostante la loro vasta competenza interna, hanno comunque riconosciuto la necessità di essere Proud Certified attraverso il nostro programma Travel Proud. Per la catena, questi sono i quattro vantaggi principali del programma:

1. È completo

Il training di Proud Hospitality copre tutti i concetti base, aiutando a dare alle persone di qualsiasi origine e cultura un utile punto di partenza.

2. È esterno

Essendo di terze parti, il training dà spazio ai partecipanti per confrontarsi e fare domande a esperti al di fuori dell’organizzazione, senza temere giudizi.

3. È accessibile

Anche se l’inglese potrebbe non essere la lingua madre dei dipendenti in tutto il mondo, il training si presenta in una forma semplice, visiva ed efficace per tutti.

4. È visibile

La certificazione rassicura tutti i potenziali ospiti sul fatto di poter essere pienamente sé stessi in qualsiasi struttura Accor.

 

Numeri chiave prima del Sydney WorldPride 2023:

  • 72 strutture registrate per il training
  • 153 strutture certificate
  • Oltre il 50% delle strutture direttamente collegate sono ora certificate

 

L’impatto

I risultati del training sono già visibili sul campo. 

Durante i preparativi per il Sydney WorldPride, un membro senior dello staff è rimasto colpito dal modo in cui i dipendenti che avevano recentemente completato il training di Proud Hospitality avessero messo in pratica quanto imparato.

Avevano preparato una lettera di benvenuto per un gruppo di drag queen che soggiornavano in hotel, utilizzando il giusto linguaggio per supportare e riconoscere le loro identità. Ha poi assistito alle interazioni dello staff con gli ospiti al loro arrivo.

Il team è sempre stato professionale e rispettoso con tutti gli ospiti, ma grazie all'addestramento per la Proud Hospitality, sembrava che avessero una maggiore sicurezza nel mostrare sensibilità e interagire in maniera genuina con gli ospiti.

Con le sue parole, "Completare il training ha avuto un impatto davvero positivo sugli ospiti."

Accor ha riconosciuto che il programma Travel Proud era il perfetto coronamento dei loro sforzi per l’inclusione. “Il training di Travel Proud può essere fatto da chiunque e dovrebbe essere fatto da tutti.”

Gavin Loveday Accor

 

“Vorrei davvero complimentarmi con Booking.com per il programma Travel Proud. La visibilità che si ottiene come azienda è incredibile, e non è qualcosa che si vede nella concorrenza. Il training di Travel Proud può essere fatto da chiunque e dovrebbe essere fatto da tutti.”

Gavin Loveday, Director of Sales & Marketing di Accor

 

Travel Proud 1280x900
Vuoi fornire ulteriori competenze al tuo staff e sostenere ancora di più i tuoi ospiti?

Ottieni un impatto positivo con il programma Travel Proud. È concepito per tutti i livelli di anzianità e di esperienza all’interno di un’azienda.

Iscriviti al training gratuito

Cosa pensi di questa pagina?

Punti principali
  • Accor, una catena alberghiera globale, è diventata la catena più Proud Certified in Australia e Nuova Zelanda
  • Nonostante disponga di propri programmi LGBTQ+, Accor ha riconosciuto i vantaggi derivanti dall'essere Proud Certified, tra cui formazione completa, competenze esterne, accessibilità e impegno visibile per l'inclusività
  • In vista del Sydney WorldPride 2023, Accor aveva 72 strutture registrate per il training e 153 già certificate
  • L'impatto del training per la Proud Hospitality è evidente nelle interazioni dei dipendenti con gli ospiti, per un'esperienza di soggiorno positiva
  • Accor ha elogiato il programma Travel Proud di Booking.com, riconoscendo la visibilità e i potenziali vantaggi del training per qualsiasi organizzazione