1

L'ingiustizia delle recensioni anonime

Siamo una piccola impresa familiare che ci impegniamo costantemente per migliorarci ed offrire ai nostri ospiti il meglio della nostra ospitalità. Un impegno che ci è generalmente riconosciuto (242 recensioni con una media di 9,4).

Abbiamo però ricevuto ieri una recensione con voto complessivo pari a 2. Una cosa mai accaduta che ci ha lasciato molto dispiaciuti. Una recensione senza testo ed anonima e dunque senza alcuna possibilità di replica o di comprensione.

Una possibilità che booking.com concede agli ospiti e che danneggia enormemente i propri partner che si vedono arrivare recensioni che non hanno alcunchè di costruttivo ma solo puramente e incomprensibilmente vendicativo.

Un ospite non pienamente soddisfatto può capitare, distruggere però in maniera così superficiale il lavoro familiare ed anni di sacrificio non dovrebbe essere permesso. Booking.com dovrebbe proteggere i propri partner da giudizi così azzardati, non motivati e penalizzanti senza possibilità di replica. Boking.com dovrebbe lavorare affinchè ciò non sia permesso e anche le critiche siano sviluppate sempre in maniera responsabile.

Se un ospite esprime un giudizio così penalizzante dovrebbe obbligatoriamente inserire il proprio nominativo. Booking non dovrebbe permettere l'anonimato. E' un atteggiamento scorretto che ricorda una pratica medievale del dileggiamento anonimo, quando si poteva denunciare in anonimato persone, vicini o familiare scomodi o antipatici. Se il giudizio è sincero non c'è nulla da temere. Il nuovo sistema di votazione acuisce il problema di mancanza di responsabilità di quanti si apprestano a scrivere una recensione, valutando superficialmente sacrifici di anni di lavoro. Un giudizio che spesso viene rilasciato con colpevole leggerezza, da chi non ha rispetto per il lavoro altrui. Chi esprime un giudizio così netto dovrebbe spiegarne i motivi e metterci la firma, altrimenti è una barbaria.


1
Olbia Center House

Booking dovrebbe impedire le recensioni negative o positive oltre un certo range e in questi casi dovrebbe esserci il diritto di replica della struttura. Comunque bloccare le recensioni anonime.

2
Daniela

Assolutamente d'accordo, le recensioni anonime devono essere abolite, senza se e senza ma. Oltretutto che possibilità di miglioramento c'è se non possiamo sapere quando l'ospite ha soggiornato, per renderci conto di eventuali criticità? Come al solito si tutela l'ospite e non l'host...

1
Domus Langhe b&b

Concordo,anche a  me è successo,Booking non dovrebbe consentire,recensioni anonime con punteggi così penalizzanti.

Il cliente alla sua partenza potrebbe chiedere lo sconto ,se la struttura non lo concede,potrebbe dare una recensione molto bassa a scopo vendicativo, per esempio.

Poi un punteggio penalizzante ed anonimo,non è costruttivo, è solo dannoso, perché l'albergatore non ha indicazioni per poter eventualmente migliorate ,visto che non sa chi era l'ospite e  quelle camera avesse.

1
Agriturismo Le…

Concordo pienamente con la lamentela relativa all'anonimato delle recensioni.

Il sistema di booking non dovrebbe accettare recensioni senza la possibilità di permettere a noi proprietari di capire chi ha lasciato il commento, positivo o negativo che sia.

Le recensioni ci servono per migliorare e capire dove intervenire e l'anonimato non serve a nulla se non a rovinare la media che tanto duramente fatichiamo a mantenere alta.

Spero che booking capisca che la tutela delle strutture passa anche da queste piccole cose.

Cordiali saluti

Giorgio Ghezzi

1
Affitta Camere…

Concordo,

come può pensare booking.com che una recensiona anonima possa aiutare gli host a migliorare. Come posso migliorare qualcosa se non conosco il problema, e senza neppure sapere dove andarlo a ricercare in quanto non so se quel giudizio e riferito al giorno x o y o alla camera n o z?

Richiediamo l'eliminazione delle recensioni anonime

2
Diego viviani

Una recensione anonima che non dà la possibilità di capire il motivo non serve a nessuno. Io per fortuna non ho ancora mai ricevuto delle recensioni sotto il 7 e quindi posso solo immaginare cosa si prova ricevendo una recensione da 2 anonima e senza motivazioni.

Booking dovrebbe offrire la possibilità di fare ricorso ad alcune recensioni che possono essere date per assurdo per dispetto o per ricatto.

Magari uno si rifiuta di fare uno sconto oppure di lasciare una camera mezza giornata in più e allora arriva la vendetta?

1
Simone Triolo

Io ho ricevuto oggi una recensione non anonima ma alquanto penalizzante, con un voto complessivo di 1. Si avete capito bene 1, seguito dal titolo "terribile". Il bello che le persone che avevano alloggiato presso la mia struttura avevano detto, tutto bellissimo, ci torneremo sicuramente anche la prossima estate. Fino ad allora avevo una media del 9,2 ora precipitata all' 8,2. Pazzesco. Ho contattato il servizio clienti ma loro non possono fare niente. Non ho neanche potuto replicare perché non hanno scritto neanche un commento. Che ingiustizia... 

1
Casa Barbara

trovo che coloro che non hanno il coraggio di firmarsi ,sono dei *** .Booking ,non solo non dovrebbe permettere queste recensioni,ma ,se la mia struttura  mantiene un certo voto su un servizio,ad esempio ho 9 sulla pulizia,se dovesse arrivare una recensione con un 4 in pulizia,dovrebbero chiedere le foto che certifichino ciò che l'ospite sta valutando e non andare a fiducia del cliente, che ,a quel punto,ha il diritto di vita o di morte su una struttura.Infatti spesso,se un ospite ha avuto qualche disavventura tende a prendersela con la struttura.Noi dobbiamo essere valutati per la camera ed i servizi che offriamo,non certo se il pullman li ha presi o meno alla fermata o se hanno preso una multa ,Booking si pubblicizza dicendo che le sue recensioni sono  tutte verificate ,ma da chi ?non sono recensioni oggettive,ne tantomeno verificate,anzi sono soggettive e,come in questi casi anonime e senza testo,non ci danno neanche il diritto di replica 

1
Hotel Simonis

Secondo me, Booking dovrebbe  rivedere seriamente la questione „recensioni „ Dovrebbe  tutelare e avere più rispetto per le strutture e non dare la possibilità a un nessuno di giudicare o denigrare il lavoro altrui, soprattutto se i giudizi arrivano da gente frustrata che non ha neanche il coraggio di firmarsi.

1
Giuliana Leban

Nessuno di voi ha pensato che potrebbe essere lo stesso booking per fare si' che le strutture abbassino ulteriormente il prezzo!!! Capitato oggi a me, non e' matematicamente possibile.

Grazie booking, evidentemente vi stanno diminuendo gli incassi!!!

1
Giuseppe Basileo

Sono pienamente d’accordo con lo staff dell’hotel Simonis e trovo quest’atteggiamento da parte di Bookingcom simile a quello della Stasi nell’ex DDR

1
Hotel Simonis

Buonasera cari colleghi!

Mi trovo in linea con le vostre e anche le mie preoccupazioni a riguardo delle recensioni. Booking DEVE tutelare noi albergatori (siamo noi che paghiamo) e valutare meglio le recensioni negative, che nella maggior parte dei casi sono solo a scopo vendicativo da gente frustrata. Vi racconto quanto è successo settimana scorsa. Premetto , la mia struttura è in Germania nella regione dove a metà luglio c’è stata l’alluvione, anche noi siamo  stati colpiti dall’acqua alta con ingenti danni soprattutto nel ristorante, che abbiamo dovuto rimettere a posto in meno di 10 giorni ( tra togliere fango e ripavimentare ). La settimana scorsa arriva  un gruppo di 5 persone con camere diverse, ci chiedono se la sera era possibile mangiare, abbiamo spiegato,  anche scusandoci che non era possibile, perché eravamo nel pieno dei lavori con gli operai che facevano polvere ecc. Bene, sembravano comprensivi e hanno trascorso il pomeriggio e tutta la serata fino alla mezzanotte nel giardino. Quel giorno era il compleanno di mio marito e avevo preparato un tiramisù,accompagnato con del prosecco che ho offerto gratuitamente anche a loro e ad altri miei ospiti. Morale, qualche giorno dopo arriva la recensione : tutti i punti - valutazione 5 - compreso noi dello staff( che siamo una famiglia). Voto finale 6. Inoltre la mattina della partenza mi hanno creato disagi con altri clienti per la colazione e non abbiamo detto niente, trovando la soluzione per gli altri ospiti. Non vi sembra che si sono vendicati perché, abbiamo detto di no per poter cenare?  Ma vi sembra normale, noi dopo sette mesi di chiusura totale( lockdown), appena riaperti, l’alluvione e un frustrato e non dico altro, mi deve giudicare in questo modo. No, non mi sembra affatto giusto. Quindi Booking deve valutare meglio quello che viene scritto, tanto loro sanno tutto dei clienti, se vogliono possono intervenire. Mi scuso se mi sono dilungata, ma questo per dire che alcune persone non hanno rispetto del lavoro e sacrifici altrui con il tacito assenso di Booking. Auguro a tutti una buona serata. Angela Squicciarini- Hotel Simonis