g
1

Bonifico che non coincide con (Importo soggetto a commissione) - (Commissione e costi)

Salve a tutti, 

non capisco per quale motivo mi è stato acceditato con bonifico da Booking l'importo di € 194,96, inferiore rispetto alla differenza tra importo pagato dall'ospite, € 255 e la somma di costi e commissioni, pari a € 49,21. 

Mi sarei aspettato un bonifico di 255-49,21= 205.79, cioè 10,83 maggiore di quanto effettivamente ricevuto. 

Sapreste dirmi il motivo di questa differenza?

Grazie.


r
4
Riccardo Magri 2 mesi fa

Ciao Giorgio,

la differenza di euro 10,83 è esattamente l'iva del 22% applicata sulle commissioni di euro 49,21.

g
1
Giorgio Fiorin 2 mesi fa

Ciao Riccardo, 

grazie per la risposta molto puntuale. 

Hai qualche suggerimento per ridurre la commissione? Forse aderendo a programmi diversi? 

Si è perso "per strada" quasi un quarto di quanto ha pagato il cliente e devo ancora pagare la cedolare secca...

r
4
Riccardo Magri 2 mesi fa

Ciao Giorgio,

aderendo a programmi "diversi" avrai probabilmente un aumento delle prenotazioni, ma un aumento delle commissioni,, booking, vrbo, airbnb vivono sulle commissioni.

L'unica soluzione è quella di provare a pubblicizzare la struttura al di fuori di booking, con un sito internet e con un prezzo leggermente inferiore a quello che proposto alle OTA, però per il cliente finale è molto più comodo prenotare tramite booking, non ci sono commissioni per loro, anzi con il programma genius possono avere qualche sconto.

Se sei un privato, ricordati che non puoi avere un tuo sito internet e non puoi fare pubblicità.

L'unica soluzione per ridurre i costi e aprire una partita iva in regime ordinario in modo da poter dedurre i costi di prenotazione di booking, utenze ecc..  e fare avere un proprio sito internet, ma la convenienza ovviamente dipende da quante strutture hai e dal tuo fatturato.

g
1
Giorgio Fiorin 2 mesi fa

Grazie Riccardo, molto gentile.

Vorrei chiedere un parere sulla tua ultima frase: "L'unica soluzione per ridurre i costi e aprire una partita iva in regime ordinario in modo da poter dedurre i costi di prenotazione di booking, utenze ecc..  e fare avere un proprio sito internet, ma la convenienza ovviamente dipende da quante strutture hai e dal tuo fatturato", il senso è che aprire partita iva è tanto più conveniente quanto maggiore è il fatturato ed il numero di strutture?

Grazie

r
4
Riccardo Magri 2 mesi fa

Ciao Giorgio,

non so che tipo di struttura gestisci, comunque rettifico quello che ho scritto che servono parecchie strutture e fatturato, in realtà  ho controllato un foglio excel che avevo fatto  per verificare la convenienza tra regime iva ordinario, regime iva forfettario e privato, 

Se ci sono i requisiti per optare per il regime iva forfettario, quindi per i primi cinque anni la tassazione è al 5%, è più vantaggioso rispetto al privato e alla partita iva ordinaria, secondo me sarebbe la scelta migliore. 

Purtroppo non ho la possibilità di allegare il foglio excel nel post, ma se mi scrivi la tua email o un recapito, te lo posso inviare.