1

OSPITE CON PRENOTAZIONE NON RIMBORSABILE VUOLE DISDIRE PER PRENOTAZIONE AL 20 LUGLIO PER IL COVID

SALVE HO UN OSPITE CHE AVEVA PRENOTATO A FEBBRAIO PER IL 20 LUGLIO E ADESSO PER VIA DEL COVID NON VUOLE PIU' VENIRE SOSTENENDO CHE IN POLONIA (NAZIONE DALLA QUALE VIENE) C'E' LA QUARANTENA. 

SE LA SITUAZIONE FOSSE DI VERO PERICOLO IO CANCELLEREI LA PRENOTAZIONE MA VISTO CHE SEMBRA CHE TUTTO SI STIA NORMALIZZANDO, NON CAPISCO PERCHE' DOVREI PERDERE 2000 EUR0.

MI HANNO GIA' DISDETTATO TUTTO E MI RIMANE SOLO QUESTA PRENOTAZIONE.

COSA POSSO FARE? IO STO RIMANDANDO DICENDOGLI DI VEDERE COME VANNO LE COSE CHE E' ANCORA PRESTO.

DITEMI UN VOSTRO PARERE E IN COSA IO SONO EFFETTIVAMENTE OBBLIGATO

GRAZIE

 


6
B&B IL GHIRO

Capisco il disagio, anche io ho perso tutto. Se davvero in Polonia c'è ancora pericolo io rimborserei il cliente o almeno un 50 per cento e metà lo tieni in acconto per la prossima vacanza 

2
Dei Mille B&B

Anche io ho permesso la cancellazione a tutti quelli che me lo hanno chiesto se avevano prenotato in periodo pre covid o quando la struttura era chiusa. In alternativa proponevo un "voucher" per un cambio data senza scadenza. Però come ti diceva qualche altro è una cosa a tua discrezione. Puoi anche non rimborsare. 

1
Massimo Serra

Grazie. E' l'unica prenotazione che mi è rimasta, però capisco il loro disagio. Comunque aspetto ancora che inizi luglio per vedere se la situazione migliora ancora.

4
Nicola Marras

Se le cose rimangono così non ci saranno più restrizioni e non sei obbligato da nessuno a cancellare.