1

Ospiti indesiderati e feste abusive negli appartamenti

Per la seconda volta in un anno, abbiamo dovuto ospitare persone che hanno organizzato un festino, facendo danni e disturbando i vicini fino a tarda notte, che ora minacciano azioni legali.

In entrambi i casi le raccomandazioni scritte e verbali preventive non sono servite a nulla, così come la denuncia preventiva alla questura degli ospiti ed il deposito cauzionale richiesto, che non può certo risarcire dal danno cagionato relativo al rapporto con i vicini che si è compromesso definitivamente, con danni di fatto incalcolabili.

Purtroppo avevamo la certezza che le persone che avevano prenotato stessero organizzando una festa abusiva, perché tutte giovani e provenienti dalla medesima città in cui è ubicato l’appartamento. Un buon proprietario riesce sempre a percepire i rischi. Peraltro il contratto di locazione turistica, ci ha spiegato un legale, non consente di intervenire direttamente e rigidamente con gli ospiti per far rispettare le regole, in quanto essi sono conduttori dell’immobile per il periodo di validità del contatto di locazione. La possibilità offerta da Booking di segnalare e non ospitare ulteriormente gli ospiti che si sono comportati male, non è sufficiente a tutelarci. Penso pertanto che Booking, come suggerimento applicabile agli appartamenti in locazione turistica, dovrebbe consentire il respingimento preventivo degli ospiti in situazioni similari, consentendo di annullare forzatamente la prenotazione come già avviene su altri portali digitali. Questa mancanza di controllo per i proprietari, a mio avviso, è una delle poche limitazioni di Booking rispetto alla concorrenza.