Fai il primo passo per diventare Proud Certified

La sessione formativa sulla Proud Hospitality di 75 minuti è disponibile gratuitamente per tutti i nostri partner. Dopo averla completata, avrai acquisito le conoscenze e gli strumenti per interagire con ospiti con background di ogni tipo e per rendere più facile per tutti esplorare il mondo sentendosi sempre sé stessi.  
 

Iscriviti al training

Travel Proud 1280x900

Scopri le tematiche principali durante il seminario

Comprendere

Parleremo di diversità e inclusione, orientamento sessuale e identità di genere, e del loro significato nell’ospitalità.

Accogliere

Capiremo quali sono le esigenze dei viaggiatori LGBTQ+ e le migliori pratiche per interagire con loro.

Realizzare

Ti daremo delle chiavi di lettura per valutare le sfide e le opportunità che incontrerai nel migliorare le esperienze dei viaggiatori LGBTQ+.

Come diventare Proud Certified

Una volta completata la formazione, ti chiederemo di inviare una dichiarazione in cui ti impegni a mettere in pratica quanto appreso, identificando le opportunità per rendere la tua struttura più inclusiva. In seguito otterrai l’accesso al nostro Travel Proud Customer Toolkit. Questo set di strumenti includerà un manuale con risorse aggiuntive ed esercitazioni pratiche da svolgere assieme al tuo staff, oltre a materiali promozionali che potrai stampare o usare in formato digitale.

 

Tutto qui! Diventerai finalmente Proud Certified e noi, in futuro, riconosceremo il tuo impegno mettendo in evidenza la tua struttura su Booking.com.

I nostri partner per la formazione

Billy Kolber Small

Billy Kolber

Fondatore

Billy Kolber è il fondatore di HospitableMe e una voce di rilievo nel settore dei viaggi LGBTQ+. È anche co-fondatore di OUT&ABOUT, la prima rivista di viaggi gay e lesbo negli Stati Uniti, e ManAboutWorld, una delle prime riviste online esclusive per i dispositivi mobili.

Kenny Porpora

Kenny Porpora

Fondatore

Kenny Porpora è l’autore del libro “The Autumn Balloon”, inserito tra i bestseller dal New York Times. Ha scritto per il New York Times, Newsweek, Buzzfeed, Salon e tante altre testate giornalistiche, e ha curato contenuti per alcune delle più grandi organizzazioni di destination marketing al mondo.
 

 


 

Cosa pensi di questa pagina?